Un “tocco musicale”

Nell’ultimo mese, data la richiesta, ho lavorato molto con programmi corpo e cure per il viso, utilizzando anche svariate tecnologie per trattare ogni sorta di inestetismo. Risultati e soddisfazioni non sono mancati. Ma oggi, dopo tanto, ho finalmente massaggiato, ritrovando quel dialogo profondo e sensoriale che si crea di volta in volta con la persona trattata.
woman_empty_sleeping_273577
In questo caso un artista (molto conosciuto) che, canticchiando in totale relax, ha accompagnato la mia manualità.

Una tecnica utilizzata per lavorare a più livelli: sistema emolinfatico, sistema muscolo-articolare e circolazione energetica. Una sequenza ritmata fatta di sfioramenti lenti per calmare la mente, sblocchi per sciogliere le giunture del corpo e manipolazioni decontratturanti. E dulcis in fundo.. cullamenti e vibrazioni per risvegliare l’io interiore.

Lui, la pop star, mi ha sorriso definendo il mio tocco “musicale”.

oldies_music_picture_208406

Freddo e pelle secca

Nonostante questo Gennaio in certi giorni sia insolitamente caldo l’inverno rimane sempre uno dei peggior nemici della pelle.
Le basse temperature intaccano le naturali difese della cute che diventa via via più sensibile e secca.
Il tessuto cutaneo con il freddo tende a diventare ipolipidico perché i vasi sanguigni, vasocostringendosi per aiutarci a trattenrere calore, apportano meno nutrimento alla cute, rallentandone il metabolismo e la naturale produzione di lipidi.
Se poi ci aggiungiamo gli sbalzi termici, il vento, gli ambienti poco umidi, il fumo e lo smog ,due grandi grandi nemici della pelle, la situazione si aggrava.
pelle-inverno4-640x320
Se potessimo ascoltare la nostra pelle durante questo periodo la sentiremmo sussurrare ” difendimi, riparami, curami” e nel beauty case devono ASSOLUTAMENTE trovare spazio prodotti idratanti-emollienti lenitivi-nutrienti e protettivi!
Esistono due tipi di grasso a protezione della cute: il sebo e le ceramidi. Il sebo è il prodotto delle ghiandole sebacee e forma da solo il 90%-95% del mantello idrolipidico, spesso viene erroneamente demonizzato pensando che sia antiestetico. Le ceramidi sono il cemento intralamellare dell’epidermide, ci proteggono dalla dispersione di acqua e sono prodotte naturalmente dai cheratinociti. Sono soprattutto le ceramidi a diminuire quando fa freddo e questo aumenta la dispersione di acqua. La secchezza infatti non è dovuta alla mancanza di acqua ma da quanta il tessuto ne disperde e chi soffre di secchezza ne ha una maggiore perdita.

dry-skin2
Partiamo da due consigli forse un po’ scontati ma importanti: coprirsi bene proteggendo particolarmente le zone più esposte con sciarpe e capelli e con guanti e calze pesanti per isolare mani e gambe, l’altra accortezza evitare lavaggi troppo frequenti. Inoltre asciugatevi delicatamente tamponando e senza strofinare.
I detergenti che vi ricordo devono essere sempre delicati, durante le stagioni fredde diventano più cremosi e oleosi per dare ulteriore comfort alla pelle.
Si potrebbe pensare che un semplice prodotto idratante ricco di acqua possa risolvere il problema ma per assurdo si potrebbe scatenera anche un’irritazione; tanto meno possono servire cosmetici a base solo di glicerina (tra i più comuni ed economici in commercio) che si limitano a trattenere acqua come una sorta di domopack che ricopre la pelle impoverendola senza apportare alcun beneficio.
Se volete un’azione idratante e funzionale dovete stare su cosmetici di nuova generazione che sono auto-idratanti a base di jaluronico a basso peso molecolare, aloe vera o mucillagini (tanto per citare qualche ingrediente) che permettono una minore dispersione dell’acqua ottimizzando quella già presente nel tessuto. Trovate cosmetici dedicati alle labbra, controno occhi, mani e corpo.
Ma per affrontare il freddo non basta, bisogna isolare la pelle e proteggere la membrana cellulare da shock termci che potrebbero portare a rossori e infiammazioni, temporali ma anche permanenti come la couperose.A
Nutrire e apportare energia con prodotti a base di glicosaminoglicani (tra cui il più famoso è appunto lo jaluronico), vitamina A , vitamina C l’ antiossidante per eccellenza, flavonoidi, vit E e fattore F che sono protettori e antinfiammatori, collagene ed elastina per rafforzare i tutori dermici.
pelle-chiara
Il trucco può diventare un valido alleato, una sorta di scudo contro freddo ma fate attenzione alla composizione che non contenga allergeni e alla texture che deve fondersi bene con il tessuto creando un ulteriore effetto morbidezza.
In settimana concedetevi maschere corpose e nutrienti magari home made a base di argan, avocado, olio di mandorle, aloe, miele e pappa reale.

E la vostra cute come diventa in inverno?..
Migliora o peggiora? Qual è il vostro cosmetico salva pelle?..

Astuzie di Bellezza Institut Esthederm

Oggi è stata un’altra splendida giornata di sole e l’energia tanta, domani comincio il mio nuovo lavoro e nel frattempo ho portando avanti alcuni compiti per altre collaborazioni.. insomma chi si ferma è perduto! Rimanendo in tema Detox e Remise en forme e con ancora addosso i benefici della giornata di ieri, vi voglio parlare di due prodotti da utilizzare sempre o per brevi periodi, da soli o abbinati ad altri trattamenti skin-care a seconda delle vostre esigenze. Parliamo ancora di ossigenazione, eliminazione delle scorie e aumento del metabolismo per smaltire i panettoni e i brindisi di questi ultimi periodi.

tisana-calda-640x320

Due astuzie di bellezza che consiglio a tutte voi, quindi adatti a chiunque e ora capirete perché.. Il primo è un cosmetico dedicato al viso Time Tecnology, una sofisticata crema idratante che rilancia il naturale splendore della pelle. Lunghi periodi di stress o un’alimentazione povera di sostanze antiossidanti fanno invecchiare anzitempo la pelle. A tutte le età “Time Tecnology” aiuta la cute a gestire le sue naturali risorse, preservandone la giovinezza grazie all’efficacia del brevetto Time Control System. Questo esclusivo brevetto di Estederm nota azienda francese, da sempre all’avanguardia nella ricerca scientifica, è costituito da sostanze pregiate come superossido dismutasi, oligonucleotidi di mela, creatina, derivato della vitamina C, estratto di foglie di gelso e vitamina E. La sua funzione è di protegge la pelle del viso dalle aggressioni esterne e ne stimola l’attività energica e la respirazione cellulare (test in vitro) dimostrano l’azione a livello mitocondriale, mentre questi corpuscoli svolgono l’attività più importante per mantenere vivo un tessuto: la respirazione, che è alla base di un metabolismo funzionante. Si ottiene così anche grazie all’attivazione del microcircolo e del drenaggio, un’azione detossinante e una forte rivitalizzazione del tessuto cutaneo con effetti pro-giovinezza. La pelle risvegliata, nutrita e idratata ritrova un colorito omogeneo e fresco grazie anche all’azione di particelle riflettenti la luce, che creano una sorta di photoshop illuminante ogni volta che il prodotto viene applicato. La texture è di media consistenza, non unge e penetra molto facilmente. Consiglio di stendere una quantità omogenea e sottile di prodotto su tutto il viso, collo e décolleté e in un secondo momento di prelevare ancora un po’ di crema e picchiettarla su quelle zone più in ombra o dove la pelle appare più scura e segnata (naso-geniene, orbicolare bocca, occhiaie, fronte). L’incarnato sarà sublimato anche senza make-up e la pelle giorno dopo giorno risulterà raggiante, ideale come base al mattino e alla sera in abbinamento al trattamento del momento.

TimeTechnology-Creme

Il secondo cosmetico è Morpho Control e lo considero un prodotto da furbi.. dedicato a uomini e donne che desiderano trattare rotondità localizzate già presenti o anche solo prevenirle. Questo concentrato si rivela un alleato della vostra giornata, sia che siate a lavoro o a far sport oppure durante le ore di sonno perché interviene sulle cellule adipose rieducandole a bruciare anziché stoccare nuovo grasso producendo così energia che a sua volta aumenta e velocizza il metabolismo innescando un circolo benefico anche quando il corpo è a riposo. Non sostituisce l’esercizio fisico e i trattamenti tecnologici più intensivi ma ne simula gli effetti e dunque tra un appuntamento dall’estetista e una lezione in palestra utilizzato quotidianamente consente di tenere alta e costante l’azione brucia grassi. Proprio come aver un personal trainer sotto pelle! E’ un gel ricco di estratti vegetali naturali tra cui un complesso di alchemillo-olivo e caffeina che agisce da lipolitico e di carnitina un amminoacido che trasporta gli acidi grassi liberati verso i mitocondri trasformandoli in energia evitando un nuovo stoccaggio dei grassi. Massaggiato sulle zone ribelli si può utilizzare da solo o prima di un altro trattamento per la cura del corpo. La chicca è di utilizzarlo prima e dopo una sessione sportiva e anche sul doppio-mento una zona spesso fastidiosa da trattare. La silhouette si affinata e la pelle appare più liscia e dal tono compatto.
morf

Sia “Time Tecnology” che “Morpho Control”, come tutte le referenze Esthederm, sono 100% attivi perché caratterizzati da un brevetto che si chiama Eau Cellulaire, la base su cui è formato ogni prodotto. E’ la riproduzione del liquido interstiziale ossia l’ambiente naturale dove vivono le nostre cellule, ottimizza l’ambiente energetico e aumenta la loro attività. Questi due cosmetici non mancano mai nel mio beauty case e durante i cambi stagionali o in periodi particolari come questo la loro resa è massima.

In forma smagliante

Eccomi dopo questa lunga pausa festiva e i giorni convulsi del mio trasferimento a Milano. In questa soleggiata domenica ho cominciato il programma detox per smaltire gli eccessi delle feste e ritrovare benessere e la giusta vitalità per affrontare le lunghe giornate invernali. Il primo passo è stato riprendere quelle poche ma essenziali abitudini che permettono al nostro organismo di lavorare bene e meglio. Alzarsi con ottimismo senza stress,l’ideale sarebbe lasciare entrare la luce solare che aiuta ad avere un risveglio dolce e naturale. E poi se ne avete voglia per due o tre volte rimanendo sdraiati provate ad alternare gamba e braccio opposti piegando la prima e alzano il secondo e rimanendo qualche secondo per passaggio in quella posizione per permettere al corpo di allungarsi dopo 8 ore di torpore. Una volta finito e senza eccessivi sforzi potete alzarvi lentamente ponendovi di lato per non creare tensione a schiena, trapezio e collo. Oppure se avete un amico felino osservatelo e poi provate ad imitarlo vi assicuro che è un ottimo maestro di stretching! stretching Bere al mattino è molto importante, primo perché durante la notte rimaniamo diverse ore senza bere e questo favorisce un aumento di vasopressina scatenando un circolo vizioso che porta alla ritenzione di liquidi. E secondo perché l’acqua ingerita finché siamo a digiuno viene facilmente ottimizzata dall’intestino(è il nutrimento dei villi) diventando così la vera riserva di idratazione della giornata.Optate per acqua conservata in bottiglie di vetro e di qualità come la lauretana. Quindi senza esagerare ma in modo graduale e costante godetevi la vostra razione di acqua quotidiana. Anche qualche goccia di limone agisce positivamente al risveglio. 3b333f63dcf932955d59fb823f2ecdf3 Fare una buona colazione per ricaricarci al meglio e fornire all’organismo i nutrienti utili ad affrontare la prima parte di giornata. Perfetta e golosa vi consiglio una coppetta di yogurt senza lattosio o di soia e crusca d’avena(aiuta nell’assimilazione e regola l’intestino) con l’aggiunta di una noce(che ha la forma del nostro cervello fateci caso), qualche mandorla(ricca di vitamina E e magnesio),semi di lino e semi oleosi(saziano, sono proteici e antiossidanti), una banana (ricca di potassio e nutriente)o un frutto fresco a scelta. Personalmente qualche minuto prima di assaporarmi questa delizia e dopo aver bevuto sufficientemente mangio un kiwi, anche se non mi piace tantissimo ma il suo contenuto di vitamina è importante e poi aiuta la peristalsi intestinale. Mai bere il caffè a stomaco vuoto perché crea acidità e non soddisfa i nostri bisogni. vegan+goji+berry+granola2 Durante la settimana lavorativa le vostre giornate saranno già organizzate per cui ognuno deciderà come e quando dedicarsi allo sport. L’importante comunque è muoversi e spesso. Oggi è domenica e fare una passeggiata o chi preferisce una corsa all’aperto è d’obbligo! Un lavoro intenso brucia calorie e attiva il metabolismo, un lavoro più lento ma sempre costante lavora sull’ossigenazione e il grasso. A me piace molto camminare (ahimè sono una schiappa a correre) e quando mi trovo in Toscana posso scegliere se andare al mare o in collina ma se voglio tenermi in forma scelgo la seconda perché adoro la salita, mi da soddisfazione e intanto lavoro sulle emozioni accumulate durante la settimana.. il mare lo lascio per passeggiate più contemplative. winterrun-e1415136796778 Da oggi ho ripreso anche il programma di allenamento con i tutorial di Fabio Inka e il suo metodo Impacto Training che è ben spiegato, pratico, veloce e abbastanza facile anche se a fare certi esercizi sicuramente sarò molto buffa. Tenetevi leggeri con il pranzo e soprattutto la cena che saranno a base di verdure e proteine vegetali che aiutano la depurazione del fegato e via libera a frullati e centrifugati come merenda e spezza fame. La vostra pelle sarà la prima beneficiaria di queste buone abitudini e le cure a lei dedicate sortiranno un maggior effetto. Cominciamo con il preparare il tewww.omeoenergetica.eu/client/fssuto cutaneo e ripulirlo di scorie e tossine. E per questo dovete utilizzare un prodotto detossinante ve ne consiglio due molto buoni che utilizzo sempre! Osmoclean crema dolce detossinante di Institut Esthedermlo utilizzo sul viso e seno distribuendo una piccola parte di prodotto sulla zona t, guance, collo e decolletè. Massaggio delicatamente e il prodotto da cremoso comincia ad addensarsi ( succede perché sta inglobando tossine come fosse un’aspirapolvere)e senza farlo assorbire passo al risciacquo sempre per mezzo di una manopola di cotone. maschere Soluzione Aromatica Dermopurificante di Omeoenergetica che utilizzo con un guanto di cotone che strofino delicatamente su tutta la superficie esterna del mio corpo, schiena, glutei, palmo della mano e per ultimo la pianta dei piedi. Tutti questi sono punti dove si accumulano tossine e tensioni muscolari. Se siete coraggiose potete bagnare il guanto con acqua fredda e un po’ di prodotto e cominciare a coccolarvi.. ingannerete così il corpo perché sarà costretto a smuovere la circolazione profonda risvegliando così il metabolismo creando una forte ossigenazione e quindi un aumento della temperatura utile per combattere il freddo 🙂 La sensazione è di pelle viva, ossigenata e un senso immediato di pulizia e leggerezza generale. 1390680_403789536416168_1145201282_n A questo punto siete pronte per qualsiasi trattamento vogliate concedervi come maschere viso, fanghi e impacchi. L’avvertenza è quella di fare questi trattamenti prima della doccia perché l’azione dell’acqua se troppo calda sensibilizza il tessuto rendendolo troppo ricettivo e se i prodotti sono aggressivi o di poca qualità potrebbe alla lunga essere controproducente per la bellezza della vostra pelle. Doccia e vasca possono diventare ottime alleate la prima crea una ginnastica vascolare e tonificante se utilizzate il doccino con il getto di acqua fredda dal basso verso l’alto e la seconda trasformando, grazie ad oli essenziali o prodotti specifici e sali del mar morto, il bagno in un momento di relax bellezza. fanghi Corposm Chi ha sauna idromassaggio o bagno turco questo è il momento per metterli in funzione! Gli altri possono concedersi un’ora di relax in un hammam e diverse strutture sportive e centri estetici sono comunque dotati di questi servizi. Ora potete anche concedervi un bel auto-massaggio (o di coppia) con oli naturali nutrienti e ricchi di vitamina E e sostanze benefiche per la pelle e apportare la giusta protezione. Automassaggio-anticellulite-step-by-step_su_vertical_dyn Come cosmetici specifici la scelta è tanta considerando che siamo a gennaio e la nostra pelle è stata messa alla prova anche dalle grandi abbuffate per cui via libere ai prodotti antirughe, idratanti e illuminanti ma anche drenanti, tonificanti e anti-cellulite. Saranno comunque argomento dei prossimi post..