Freddo e pelle secca

Nonostante questo Gennaio in certi giorni sia insolitamente caldo l’inverno rimane sempre uno dei peggior nemici della pelle.
Le basse temperature intaccano le naturali difese della cute che diventa via via più sensibile e secca.
Il tessuto cutaneo con il freddo tende a diventare ipolipidico perché i vasi sanguigni, vasocostringendosi per aiutarci a trattenrere calore, apportano meno nutrimento alla cute, rallentandone il metabolismo e la naturale produzione di lipidi.
Se poi ci aggiungiamo gli sbalzi termici, il vento, gli ambienti poco umidi, il fumo e lo smog ,due grandi grandi nemici della pelle, la situazione si aggrava.
pelle-inverno4-640x320
Se potessimo ascoltare la nostra pelle durante questo periodo la sentiremmo sussurrare ” difendimi, riparami, curami” e nel beauty case devono ASSOLUTAMENTE trovare spazio prodotti idratanti-emollienti lenitivi-nutrienti e protettivi!
Esistono due tipi di grasso a protezione della cute: il sebo e le ceramidi. Il sebo è il prodotto delle ghiandole sebacee e forma da solo il 90%-95% del mantello idrolipidico, spesso viene erroneamente demonizzato pensando che sia antiestetico. Le ceramidi sono il cemento intralamellare dell’epidermide, ci proteggono dalla dispersione di acqua e sono prodotte naturalmente dai cheratinociti. Sono soprattutto le ceramidi a diminuire quando fa freddo e questo aumenta la dispersione di acqua. La secchezza infatti non è dovuta alla mancanza di acqua ma da quanta il tessuto ne disperde e chi soffre di secchezza ne ha una maggiore perdita.

dry-skin2
Partiamo da due consigli forse un po’ scontati ma importanti: coprirsi bene proteggendo particolarmente le zone più esposte con sciarpe e capelli e con guanti e calze pesanti per isolare mani e gambe, l’altra accortezza evitare lavaggi troppo frequenti. Inoltre asciugatevi delicatamente tamponando e senza strofinare.
I detergenti che vi ricordo devono essere sempre delicati, durante le stagioni fredde diventano più cremosi e oleosi per dare ulteriore comfort alla pelle.
Si potrebbe pensare che un semplice prodotto idratante ricco di acqua possa risolvere il problema ma per assurdo si potrebbe scatenera anche un’irritazione; tanto meno possono servire cosmetici a base solo di glicerina (tra i più comuni ed economici in commercio) che si limitano a trattenere acqua come una sorta di domopack che ricopre la pelle impoverendola senza apportare alcun beneficio.
Se volete un’azione idratante e funzionale dovete stare su cosmetici di nuova generazione che sono auto-idratanti a base di jaluronico a basso peso molecolare, aloe vera o mucillagini (tanto per citare qualche ingrediente) che permettono una minore dispersione dell’acqua ottimizzando quella già presente nel tessuto. Trovate cosmetici dedicati alle labbra, controno occhi, mani e corpo.
Ma per affrontare il freddo non basta, bisogna isolare la pelle e proteggere la membrana cellulare da shock termci che potrebbero portare a rossori e infiammazioni, temporali ma anche permanenti come la couperose.A
Nutrire e apportare energia con prodotti a base di glicosaminoglicani (tra cui il più famoso è appunto lo jaluronico), vitamina A , vitamina C l’ antiossidante per eccellenza, flavonoidi, vit E e fattore F che sono protettori e antinfiammatori, collagene ed elastina per rafforzare i tutori dermici.
pelle-chiara
Il trucco può diventare un valido alleato, una sorta di scudo contro freddo ma fate attenzione alla composizione che non contenga allergeni e alla texture che deve fondersi bene con il tessuto creando un ulteriore effetto morbidezza.
In settimana concedetevi maschere corpose e nutrienti magari home made a base di argan, avocado, olio di mandorle, aloe, miele e pappa reale.

E la vostra cute come diventa in inverno?..
Migliora o peggiora? Qual è il vostro cosmetico salva pelle?..

Sublime di Lakshmi

Avete mai sentito parlare del brevetto Renovase e del glutatione? E della linea Sublime di Lakshmi?
Io si! E in questo post vi racconto tutto..
Uno dei più potenti e importanti antiossidante è il glutatione, una combinazione dei tre aminoacidi (tripeptide) cisteina, acido glutammico e glicina e nella forma naturale in cui viene prodotto dal nostro organismo svolge molteplici funzioni. Molto meglio della vitamina c nel favorire l’assorbimento di ferro e la sua bio-disponibilità è fortemente disintossicante sia a livello epatico, aiutando il fegato a smaltire l’alcool sia permettendo l’eliminazione di metalli pesanti e di agenti tossici. Mantiene giovane il sistema circolatorio intervenendo sui globuli rossi ed elastiche le arterie, protegge il sistema immunitario a livello polmonare limitando i danni causati da fumo e inibisce l’azione nefasta di raggi x, chemioterapia e alte dosi di radiazioni.
La sua funzione anti-invecchiamento riesce a contrastare i radicali liberi e impedisce loro di legarsi alle proteine fibrose del corpo, evitando così la glicazione, l’indurimento e il restringimento del collagene e dell’elastina e di tutto quel circolo vizioso che si innesca portando alla formazione di rughe, alla perdita di tono e a tutte quelle manifestazioni di una pelle ormai invecchiata.
Sulla base di questa osservazione clinica e diagnostica l’Università di Firenze ha creato un brevetto mondiale per la stabilizzazione del glutathione che apportato come tale non riesce a penetrare i tessuti cutanei. Grazie al brevetto Renovase che contiene un derivato dell’attivo e acidi grassi essenziali è stata resa biodisponibile e facilitata la penetrazione di questa benefica e utilissima sostanza.
anti-age
Lakshimi, che da sempre cerca di trattare la palle con pricipi attivi naturali, attraverso la collaborazione con un importante laboratorio di ricerca è sviluppo legato all’università di Firenze ha potuto utilizzare il suddetto brevetto, unico nel suo genere, per la creazione della linee cosmetica Sublime, con l’intento di aiutare la cute a prolungare la propria giovinezza. Una linea specialistica ad effetto lifting con un’eccezionale combinazione di principi attivi che agiscono in armonia con la pelle. Oltre al glutathione che protegge le cellule, i tessuti e la pelle mantenendola giovane a lungo, troviamo l’acido jaluronico con la sua forte azione idratante a contrasta e previene significativamente il processo di invecchiamento cutaneo e le bacche di goji per il loro elevato potere antiossidante. Un programma cosmetico che inibisce il degrado precoce dell’elastina e stimola intensamente la sintesi collagenica e la capacità auto-rinnovante della pelle. Il miglioramento del tono, della compattezza e del rassodamento sono evidenti.
2e4xc03
A favore della lotta contro l’invecchiamento cutaneo per apportare alla pelle una protezione completa contro le aggressioni alle quali è esposta quotidianamente e per mantenere l’integrità e le risorse iniziali del tessuto troviamo 3 prodotti per l’uso domiciliare e il trattamento professionale in istituto con prodotti e macchinario.
CYMERA_20141215_223538 (1)
Il primo da utilizzare è il siero Sublime Linfactiv che è un vero e proprio concentrato di glutathione, rigenerante e dalla texture leggera va applicato durante il giorno su viso collo e decolletè, dona lucentezza ridisegnando l’ovale del viso. Va sempre accompagnato da una crema specifica perché non ha capacità idratante.
Sublime Lift Filler svolge un’azione riempitiva grazie ai suoi principi attivi (acido jaluronico con tre diversi pesi molecolari, biopeptidi e estratto di goji) e alla leggerezza e facile penetrazione creando un effetto compattezza visibile e un’immediata freschezza.
Crema Viso Sublime è un unico prodotto giorno e notte, novità assoluta rappresenta il prodotto di punta per la cura domiciliare. Ricca di sostanze benefiche (glutathione, acido jaluronico, bacche di goji e argan e centella asiatica) completa e intensifica il lavoro del siero se utilizzati insieme, mentre da sola diventa un vero e proprio trattamento protettivo, cercando di ripristinare il naturale splendore della pelle giovane. Inoltre è molto valida contro le dermatiti.
sublime-immagine-home-ita
Stasera dopo la consueta detersione del viso ho provato la crema e l’ho trovata morbida e fluida allo stesso tempo, appena stesa la mia pelle l’ha assorbita completamente lasciando una sensazione di morbida freschezza e tonicità. In questi giorni valuterò man mano i vari cambiamenti sul del mio viso.. e sono certa che i risultati saranno ottimi!

Intégrée Strategy hydra power!

Sono abituata a toccare cosmetici, a lavorare sotto le mie mani pelle e prodotto insieme, percependo gli effetti sulla cute avvertendone ogni modificazione al tatto. Con questo approccio  ho testato (e testerò ogni altro cosmetico) la storica linea Strategy di Intégrée dedicata all’idratazione. Rinnovata negli anni, Strategy rappresenta una vera e propria risorsa per prevenire l’invecchiamento, apportando acqua ad ogni cellula attraverso cosmetici innovativi che rigenerano le strutture dermiche ed epidermiche.
strategy-slide2
Il comune denominatore di questa linea è la verbena officinalis con cui è stato creato, unendola ad altre sostanze, un fitocomplesso multifunzionale per un’azione anti-age.
Non a caso Strategy viene proposta in autunno, dopo l’estate e i bagni di sole ma prima dell’arrivo invernale e del freddo, poiché entrambe le stagioni sensibilizzano e disidratano la pelle. Preservare l’equilibrio metabolico ripristinando la corretta idratazione permette non solo un’idratazione profonda e duratura ma, prevenire e combattere i segni dell’età(pensate alla mela quando non è più fresca) uniformare i microrilievi, e potenziare la funzione dell’effetto barriera.
facebookxweb
La mia amica “modella” per l’occasione ed io, siamo state ospiti del centro estetico Salus per Aquam. Cristina abita al mare,  è una bellissima donna over 45 ma dopo le molte esposizioni solari e le lunghe nuotate estive presenta i classici segni della disidratazione che accentuano atonia e rughe, mancanza di uniformità e colorito spento.

Iniziamo con la detersione costituita da Aloe latte detergente o, se siete truccate, Rodofis acqua micellaire a base di verbena officinalis, trealosio (zuccero del fungo), acqua marina e alga rossa, per idratare, tonificare e proteggere il viso.

2014-10-20 15.50.48
La peculiarità del metodo Intégrée  è l’utilizzo del Bioacid a sostituzione dell’acqua corrente, per rimuovere dalla pelle ogni residuo di sporco e cosmetico utilizzato, amplificando così gli effetti benefici dello skincare, soprattutto quello giornaliero se utilizzato quotidianamente,  grazie alla sua formulazione naturale che riequilibria il ph esterno del tessuto cutaneo.
bioacid (1)
Agrumaria è il peeling vegetale alle sferule di limone particolarmente indicato in caso di secchezza e scarsa ossigenazione cutanea e lo massaggio delicatamente per facilitare il distacco delle cellule morte. I granuli contengono scorza di limone macinata  ricca di acido citrico e bioflavonidi, un mix esfoliante, antiossidante e rigenerante che dona morbidezza e luminosità, lasciando un gradevole profumo.
2014-10-20 15.56.49
Proseguo il protocollo applicando un gel catalizzante che consente  una miglior penetrazione delle sostanze contenute nella fiala Melange Choc e nella crema Hohowi entrambe ricche di verbena, trealosio,  bataina ( estratto dalla barbabietola), olio di jojoba, glicosaminoglicani (gel viscosi a base di proteine e zuccheri che catturano l’acqua) e peptidi biodermici (aminoacidi) per indurre la pelle a produrre acido jaluronico rieducandola all’auto-idratazione.
2014-10-20 15.44.34
Passo all’applicazione di Nydro Mask emolliente, lenitiva e idratante, che  lascio in posa 15 min, per consentire all’impacco di cedere al tessuto cutaneo zuccheri, vitamine, bioflavonoidi e minerali e permettere la penetrazione delle sostanze applicate in precedenza.
Durante queste fasi Cristina avverte un leggero pizzicore, ma piacevole, tipico di una pelle fortemente disidratata e prova dell’azione benefica delle sostanze che sto applicando su suo viso.
2014-10-20 15.54.56
Rimuovo la maschera e picchietto il Bioacid ad azione protettiva, applico il siero Nydroself, dalla texture fluida, dell’elevata stendibilità e dalla rapida penetrazione. Questo siero è un prodotto dalle molteplici funzioni, a base di cellule staminali della mela, che utilizzato prima della crema ne esalta l’azione idratante, utilizzato dopo la crema , nutre e protegge la pelle.
Concludo il trattamento applicando la crema Hy Derm dall’effetto long lasting, che con il suo pool di osmoliti aiuta a proteggere il contenuto di acqua nei tessuti, nonostante i continui stress a cui è sottoposta la pelle.
strategy2
Cristina ha goduto per diversi giorni dei miglioramenti della  sua pelle, ritrovando luminosità, morbidezza e un viso rimpolpato.

Sembrava che la mia pelle stesse attingendo acqua alla fonte
 

2014-10-20 15.58.57
Con un ciclo di 4 trattamenti ( uno a settimana) è possibile ripristinare , in una pelle giovane, il riequilibrio fisiologico idrico.
Una pelle matura richiede un programma più articolato ( 6 / 8 trattamenti) e un corretto utilizzo di prodotti a casa.

Ho anche testato la cura domiciliare  e nonostante la mia pelle sia abbastanza idratata,  immediatamente dopo aver steso siero e crema provo una sensazione di comfort e  il mio viso appare disteso e meno stressato!