Freddo e pelle secca

Nonostante questo Gennaio in certi giorni sia insolitamente caldo l’inverno rimane sempre uno dei peggior nemici della pelle.
Le basse temperature intaccano le naturali difese della cute che diventa via via più sensibile e secca.
Il tessuto cutaneo con il freddo tende a diventare ipolipidico perché i vasi sanguigni, vasocostringendosi per aiutarci a trattenrere calore, apportano meno nutrimento alla cute, rallentandone il metabolismo e la naturale produzione di lipidi.
Se poi ci aggiungiamo gli sbalzi termici, il vento, gli ambienti poco umidi, il fumo e lo smog ,due grandi grandi nemici della pelle, la situazione si aggrava.
pelle-inverno4-640x320
Se potessimo ascoltare la nostra pelle durante questo periodo la sentiremmo sussurrare ” difendimi, riparami, curami” e nel beauty case devono ASSOLUTAMENTE trovare spazio prodotti idratanti-emollienti lenitivi-nutrienti e protettivi!
Esistono due tipi di grasso a protezione della cute: il sebo e le ceramidi. Il sebo è il prodotto delle ghiandole sebacee e forma da solo il 90%-95% del mantello idrolipidico, spesso viene erroneamente demonizzato pensando che sia antiestetico. Le ceramidi sono il cemento intralamellare dell’epidermide, ci proteggono dalla dispersione di acqua e sono prodotte naturalmente dai cheratinociti. Sono soprattutto le ceramidi a diminuire quando fa freddo e questo aumenta la dispersione di acqua. La secchezza infatti non è dovuta alla mancanza di acqua ma da quanta il tessuto ne disperde e chi soffre di secchezza ne ha una maggiore perdita.

dry-skin2
Partiamo da due consigli forse un po’ scontati ma importanti: coprirsi bene proteggendo particolarmente le zone più esposte con sciarpe e capelli e con guanti e calze pesanti per isolare mani e gambe, l’altra accortezza evitare lavaggi troppo frequenti. Inoltre asciugatevi delicatamente tamponando e senza strofinare.
I detergenti che vi ricordo devono essere sempre delicati, durante le stagioni fredde diventano più cremosi e oleosi per dare ulteriore comfort alla pelle.
Si potrebbe pensare che un semplice prodotto idratante ricco di acqua possa risolvere il problema ma per assurdo si potrebbe scatenera anche un’irritazione; tanto meno possono servire cosmetici a base solo di glicerina (tra i più comuni ed economici in commercio) che si limitano a trattenere acqua come una sorta di domopack che ricopre la pelle impoverendola senza apportare alcun beneficio.
Se volete un’azione idratante e funzionale dovete stare su cosmetici di nuova generazione che sono auto-idratanti a base di jaluronico a basso peso molecolare, aloe vera o mucillagini (tanto per citare qualche ingrediente) che permettono una minore dispersione dell’acqua ottimizzando quella già presente nel tessuto. Trovate cosmetici dedicati alle labbra, controno occhi, mani e corpo.
Ma per affrontare il freddo non basta, bisogna isolare la pelle e proteggere la membrana cellulare da shock termci che potrebbero portare a rossori e infiammazioni, temporali ma anche permanenti come la couperose.A
Nutrire e apportare energia con prodotti a base di glicosaminoglicani (tra cui il più famoso è appunto lo jaluronico), vitamina A , vitamina C l’ antiossidante per eccellenza, flavonoidi, vit E e fattore F che sono protettori e antinfiammatori, collagene ed elastina per rafforzare i tutori dermici.
pelle-chiara
Il trucco può diventare un valido alleato, una sorta di scudo contro freddo ma fate attenzione alla composizione che non contenga allergeni e alla texture che deve fondersi bene con il tessuto creando un ulteriore effetto morbidezza.
In settimana concedetevi maschere corpose e nutrienti magari home made a base di argan, avocado, olio di mandorle, aloe, miele e pappa reale.

E la vostra cute come diventa in inverno?..
Migliora o peggiora? Qual è il vostro cosmetico salva pelle?..

Struccante e Detergente

Questa volta sarò molto sintetica e andrò dritta al punto per fare chiarezza tra detergenti e struccanti, spesso confusi e utilizzati male con effetti nefasti sulla nostra povera pelle. Il più famoso dei detergenti è il latte (no, il sapone nooo mai sia!) in ogni sua forma specifica: detergente idratante, detergente nutriente, detergente sebo-equilibrante, detergente anti-età, per citarne solo alcuni. Ma di prodotti per lavare il viso ne esistono diversi, questo per andare incontro a tutte le esigenze, troviamo quindi mousse, gel, unguenti a base oleosa. L’importante è scegliere sempre un prodotto delicato, mai aggressivo e che si adatti alle caratteristiche della nostra pelle. Ricordate che ogni volta che la cute viene lavata con prodotti troppo sgrassanti si impoverisce perché il mantello idrolipidico che la protegge e le consente di essere sempre umettata, idratata e protetta superficialmente viene in parte distrutto, impiegando quasi 3 ore per riformarsi naturalmente.
Grazie ai detergenti rimuoviamo dal nostro tessuto cutaneo smog, residui di cosmetico e tracce di trucco da eliminare, sebo in eccesso, anche batteri e tossine se è un valido cosmetico. Vanno massaggiati delicatamente e risciacquati con cura. L’errore più comune è far assorbire il latte detergente,  sbagliato dato che non si tratta di un cosmetico da trattamento, e così facendo la vostra povera pelle si “rimangia” tutto lo sporco più il cosmetico.

creme-viso-586x442

Nei precedenti post troverete la detersione perfetta  quotidiana e periodica per coccolare al meglio la vostra pelle!

Gli struccanti di norma svolgono un’azione più decisa sulla pelle considerando che il loro compito è quello di rimuovere ogni tipo di trucco anche quello waterproof e a lunga tenuta. Proprio per questo suo effetto strong lo struccante va utilizzato una volta sola in particolar modo la sera perché altrimenti risulterebbe troppo traumatico per la pelle. Mai andare a dormire senza esservi struccate, non fa bene alla vostra pelle che utilizza le ore di sonno per rigenerarsi, quindi preparatela a godersi questo naturale trattamento di bellezza. Meglio scegliere struccanti a base oleosa e in crema se, invece, si ha una pelle molto grassa e acneica optate per un oil-free ma che sia sempre delicato altrimenti andrete a peggiorare drasticamente la situazione.
Ora però vi dico una cosa: non usate gli struccanti! Sostituiteli con l’olio di oliva e la vostra pelle vi ringrazierà.
olio-329
Innanzitutto la sua oleosità permette di rimuovere anche il trucco più resistente, vedi rossetti, mascara e ombretti. Ed è proprio nelle zone delicate che l’olio di oliva strucca efficacemente e al contempo svolge un’azione delicata e prottetiva grazie alle sue sostanze nutrienti. Nella zona perioculare, svolge un’azione preventiva anti-age e nutre le ciglia lasciandole morbide e forti. Effetto antirughe anche per le labbra che rimangono idratate e morbide.

Beauty routine settimanale: pelle pulita!

Oggi è la giornata perfetta per scrivere della beauty routine settimanale: appuntamento periodico di pulizia profonda, per stimolare e rigenerare la vostra pelle. Prima di tutto ricordiamo l’importanza dello skincare quotidiano, gesto da non dimenticare mai per mantenere la cute sempre forte e bella! Durante l’arco di un mese possiamo però aiutare il tessuto a rinnovarsi con qualche trattamento specifico da fare saltuariamente per non intaccarne la fisiologicità.

skincare_homepage_pic

Ecco che entrano in scena cosmetici come gli esfolianti che aiutano il rinnovamento cellulare con un’azione più o meno superficiale in base al tipo utilizzato tra gommage, scrub e peeling chimici di posa. I prodotti detox , dalla texture più o meno cremosa, hanno l’importante funzione di ossigenare il tessuto liberandolo dalle tossine ( prima causa dell’invecchiamento cutaneo) e di donare un aspetto più luminoso e disteso. Un detossinante davvero efficace vi permette anche di saltare la fase esfoliante che avviene già con l’ applicazione del prodotto  poiché andrà massaggiato o lasciato in posa per poi essere rimosso. E di evitare quei noiosi impacchi purificanti e astringenti, nel caso ce ne fosse bisogno, per concedervi un trattamento idratante o ad azione riparatrice o antietà, in genere più cremosi e piacevoli.  Maschere  viso di ogni tipo come quelle argillose o nutrienti, ad effetto lifting e rassodanti, purificanti o al collagene solo per citarne qualcuna.  Prima di stendere la maschere prescelta potreste posizionare dei patch per occhi e bocca, sono un concentrato di sostanze benefiche, mimetizzano i segni della stanchezza e le borse. E ancora sieri 14 giorni e quanto più di meglio la cosmetica moderna possa offrirci.

beauty-che-tipo-di-pelle-hai-scegli-il-giusto-L-KgO6gY

Da esperta esperta della pelle sana il mio consiglio è quello di cadenzare l’utilizzo di questi prodotti, ritagliandovi un momento di meritate coccole, viso e corpo ( la pelle funziona alla stessa maniera ovunque anche se presenta delle differenze).
Ordine, disciplina e i giusti prodotti vi daranno benefici immediati in tempi ridotti e i risultati non mancheranno!

Seguite questi passaggi in sequenza e poi mi direte

1 detergere il viso con latte detergente quotidiano come tutti i giorni;
2 detossinare  una volta a settimana;
3 esfoliare delicatamente due volte al mese (a mio avviso anche una potrebbe bastare)
4 picchiettare il tonico adatto alle vostre esigenze come tutti i giorni;
5 applicare una maschera specifica una volta a settimana (quelle
astringenti/purificanti anche solo due volte al mese);
6 utilizzare una lozione ri-acidificante (tutti i giorni prima della crema abitudinale)
7 spruzzare dell’acqua termale (tutti i giorni invece ricordate di usare acque spray a base di sostanze simile al liquido che compone la pelle);
8 applicare il vostro trattamento di bellezza quotidiano diurno o serale che di solito è
composto da siero e crema, contorno occhi o anche solo crema se avete meno di 25 anni.

Ora mostratevi in tutto il vostro splendore e lasciate la vostra pelle libera dal trucco!

cc-crema-viso