In forma smagliante

Eccomi dopo questa lunga pausa festiva e i giorni convulsi del mio trasferimento a Milano. In questa soleggiata domenica ho cominciato il programma detox per smaltire gli eccessi delle feste e ritrovare benessere e la giusta vitalità per affrontare le lunghe giornate invernali. Il primo passo è stato riprendere quelle poche ma essenziali abitudini che permettono al nostro organismo di lavorare bene e meglio. Alzarsi con ottimismo senza stress,l’ideale sarebbe lasciare entrare la luce solare che aiuta ad avere un risveglio dolce e naturale. E poi se ne avete voglia per due o tre volte rimanendo sdraiati provate ad alternare gamba e braccio opposti piegando la prima e alzano il secondo e rimanendo qualche secondo per passaggio in quella posizione per permettere al corpo di allungarsi dopo 8 ore di torpore. Una volta finito e senza eccessivi sforzi potete alzarvi lentamente ponendovi di lato per non creare tensione a schiena, trapezio e collo. Oppure se avete un amico felino osservatelo e poi provate ad imitarlo vi assicuro che è un ottimo maestro di stretching! stretching Bere al mattino è molto importante, primo perché durante la notte rimaniamo diverse ore senza bere e questo favorisce un aumento di vasopressina scatenando un circolo vizioso che porta alla ritenzione di liquidi. E secondo perché l’acqua ingerita finché siamo a digiuno viene facilmente ottimizzata dall’intestino(è il nutrimento dei villi) diventando così la vera riserva di idratazione della giornata.Optate per acqua conservata in bottiglie di vetro e di qualità come la lauretana. Quindi senza esagerare ma in modo graduale e costante godetevi la vostra razione di acqua quotidiana. Anche qualche goccia di limone agisce positivamente al risveglio. 3b333f63dcf932955d59fb823f2ecdf3 Fare una buona colazione per ricaricarci al meglio e fornire all’organismo i nutrienti utili ad affrontare la prima parte di giornata. Perfetta e golosa vi consiglio una coppetta di yogurt senza lattosio o di soia e crusca d’avena(aiuta nell’assimilazione e regola l’intestino) con l’aggiunta di una noce(che ha la forma del nostro cervello fateci caso), qualche mandorla(ricca di vitamina E e magnesio),semi di lino e semi oleosi(saziano, sono proteici e antiossidanti), una banana (ricca di potassio e nutriente)o un frutto fresco a scelta. Personalmente qualche minuto prima di assaporarmi questa delizia e dopo aver bevuto sufficientemente mangio un kiwi, anche se non mi piace tantissimo ma il suo contenuto di vitamina è importante e poi aiuta la peristalsi intestinale. Mai bere il caffè a stomaco vuoto perché crea acidità e non soddisfa i nostri bisogni. vegan+goji+berry+granola2 Durante la settimana lavorativa le vostre giornate saranno già organizzate per cui ognuno deciderà come e quando dedicarsi allo sport. L’importante comunque è muoversi e spesso. Oggi è domenica e fare una passeggiata o chi preferisce una corsa all’aperto è d’obbligo! Un lavoro intenso brucia calorie e attiva il metabolismo, un lavoro più lento ma sempre costante lavora sull’ossigenazione e il grasso. A me piace molto camminare (ahimè sono una schiappa a correre) e quando mi trovo in Toscana posso scegliere se andare al mare o in collina ma se voglio tenermi in forma scelgo la seconda perché adoro la salita, mi da soddisfazione e intanto lavoro sulle emozioni accumulate durante la settimana.. il mare lo lascio per passeggiate più contemplative. winterrun-e1415136796778 Da oggi ho ripreso anche il programma di allenamento con i tutorial di Fabio Inka e il suo metodo Impacto Training che è ben spiegato, pratico, veloce e abbastanza facile anche se a fare certi esercizi sicuramente sarò molto buffa. Tenetevi leggeri con il pranzo e soprattutto la cena che saranno a base di verdure e proteine vegetali che aiutano la depurazione del fegato e via libera a frullati e centrifugati come merenda e spezza fame. La vostra pelle sarà la prima beneficiaria di queste buone abitudini e le cure a lei dedicate sortiranno un maggior effetto. Cominciamo con il preparare il tewww.omeoenergetica.eu/client/fssuto cutaneo e ripulirlo di scorie e tossine. E per questo dovete utilizzare un prodotto detossinante ve ne consiglio due molto buoni che utilizzo sempre! Osmoclean crema dolce detossinante di Institut Esthedermlo utilizzo sul viso e seno distribuendo una piccola parte di prodotto sulla zona t, guance, collo e decolletè. Massaggio delicatamente e il prodotto da cremoso comincia ad addensarsi ( succede perché sta inglobando tossine come fosse un’aspirapolvere)e senza farlo assorbire passo al risciacquo sempre per mezzo di una manopola di cotone. maschere Soluzione Aromatica Dermopurificante di Omeoenergetica che utilizzo con un guanto di cotone che strofino delicatamente su tutta la superficie esterna del mio corpo, schiena, glutei, palmo della mano e per ultimo la pianta dei piedi. Tutti questi sono punti dove si accumulano tossine e tensioni muscolari. Se siete coraggiose potete bagnare il guanto con acqua fredda e un po’ di prodotto e cominciare a coccolarvi.. ingannerete così il corpo perché sarà costretto a smuovere la circolazione profonda risvegliando così il metabolismo creando una forte ossigenazione e quindi un aumento della temperatura utile per combattere il freddo 🙂 La sensazione è di pelle viva, ossigenata e un senso immediato di pulizia e leggerezza generale. 1390680_403789536416168_1145201282_n A questo punto siete pronte per qualsiasi trattamento vogliate concedervi come maschere viso, fanghi e impacchi. L’avvertenza è quella di fare questi trattamenti prima della doccia perché l’azione dell’acqua se troppo calda sensibilizza il tessuto rendendolo troppo ricettivo e se i prodotti sono aggressivi o di poca qualità potrebbe alla lunga essere controproducente per la bellezza della vostra pelle. Doccia e vasca possono diventare ottime alleate la prima crea una ginnastica vascolare e tonificante se utilizzate il doccino con il getto di acqua fredda dal basso verso l’alto e la seconda trasformando, grazie ad oli essenziali o prodotti specifici e sali del mar morto, il bagno in un momento di relax bellezza. fanghi Corposm Chi ha sauna idromassaggio o bagno turco questo è il momento per metterli in funzione! Gli altri possono concedersi un’ora di relax in un hammam e diverse strutture sportive e centri estetici sono comunque dotati di questi servizi. Ora potete anche concedervi un bel auto-massaggio (o di coppia) con oli naturali nutrienti e ricchi di vitamina E e sostanze benefiche per la pelle e apportare la giusta protezione. Automassaggio-anticellulite-step-by-step_su_vertical_dyn Come cosmetici specifici la scelta è tanta considerando che siamo a gennaio e la nostra pelle è stata messa alla prova anche dalle grandi abbuffate per cui via libere ai prodotti antirughe, idratanti e illuminanti ma anche drenanti, tonificanti e anti-cellulite. Saranno comunque argomento dei prossimi post..

Annunci

Un giorno da visagista Guam!

Sabato scorso, nonostante i temporali a far da cornice, ho trascorso una giornata piacevole in compagnia di belle donne. Un’iniziativa “Proteggi la tua pelle” nata dall’entusiasmo di un incontro: quello di Desirèè e IntoThe Beauty. 1656434_1542851429291460_481331348131101536_n

Con l’arrivo del freddo la pelle comincia ad essere sofferente e necessita di attenzioni particolari: idratazione protezione e nutrimento sono quindi fondamentali! Quale soluzione migliore di provare gratuitamente la cura del viso Microcellulaire di Guam? La caratteristica principale di questa linea è il fitoplancton Guam, il meglio delle alghe microcellulari a elevato contenuto di aminoacidi affini alla pelle e oligoelementi e la forza vitale dell’acqua madre, ricca di potassio magnesio e altri minerali.

1394213_851287841582392_7301019677117725617_n

Le fortunate che sono riuscite a prenotarsi per tempo hanno avuto il piacere di ricevere un trattamento viso omaggio, testando i benefici del micro olio secco e del foglio d’alga viso-collo della stessa collezione. Dopo un’attenta detersione con marine crème delicata e morbida (non mi ha dato problemi nemmeno sulle pelli più reattive) ho eseguito un massaggio drenante e rilassante con l’olio eudermico arricchito di acido jaluronico, vitamina e , olio di riso e cardo marino svolge un’azione rimpolpante e nutriente. Molto piacevole da lavorare si assorbe velocemente. Lo consiglio anche a chi non ha molta pazienza o una manualità professionale. Adatto per una cute ipolipidica svolge un’azione setificante, donando luminosità. Terminato il massaggio ho applicato la maschera di tessuto non tessuto, imbibita di principi attivi tra cui estratto di fucus e calendula, camomilla, ginseng ed essenza di arancio. Va lasciata agire in posa per 15 minuti per creare un effetto lifting e destressante per la pelle.

MICROCELLULAIRE-OLIO-SECCO MICRO-FOGLI-DALGA-VISO-COLLO-6-MASCH.MONOUSO-GUAM

Il risultato di questo trattamento, in parte riproducibile a casa, è un viso ossigenato fresco e disteso. A fine seduta le partecipanti hanno ricevuto un mini kit di campioni personalizzato in base alla singole esigenze. Ho potuto così regalare coccole e consigli utili mettendo a disposizione di tutte le affezionate clienti la mia esperienza come consulente di bellezza. E come sempre, l’aver interagito a più livelli ha costituito per me l’ennesimo piacevole arricchimento.

Alla prossima puntata!

Intégrée Strategy hydra power!

Sono abituata a toccare cosmetici, a lavorare sotto le mie mani pelle e prodotto insieme, percependo gli effetti sulla cute avvertendone ogni modificazione al tatto. Con questo approccio  ho testato (e testerò ogni altro cosmetico) la storica linea Strategy di Intégrée dedicata all’idratazione. Rinnovata negli anni, Strategy rappresenta una vera e propria risorsa per prevenire l’invecchiamento, apportando acqua ad ogni cellula attraverso cosmetici innovativi che rigenerano le strutture dermiche ed epidermiche.
strategy-slide2
Il comune denominatore di questa linea è la verbena officinalis con cui è stato creato, unendola ad altre sostanze, un fitocomplesso multifunzionale per un’azione anti-age.
Non a caso Strategy viene proposta in autunno, dopo l’estate e i bagni di sole ma prima dell’arrivo invernale e del freddo, poiché entrambe le stagioni sensibilizzano e disidratano la pelle. Preservare l’equilibrio metabolico ripristinando la corretta idratazione permette non solo un’idratazione profonda e duratura ma, prevenire e combattere i segni dell’età(pensate alla mela quando non è più fresca) uniformare i microrilievi, e potenziare la funzione dell’effetto barriera.
facebookxweb
La mia amica “modella” per l’occasione ed io, siamo state ospiti del centro estetico Salus per Aquam. Cristina abita al mare,  è una bellissima donna over 45 ma dopo le molte esposizioni solari e le lunghe nuotate estive presenta i classici segni della disidratazione che accentuano atonia e rughe, mancanza di uniformità e colorito spento.

Iniziamo con la detersione costituita da Aloe latte detergente o, se siete truccate, Rodofis acqua micellaire a base di verbena officinalis, trealosio (zuccero del fungo), acqua marina e alga rossa, per idratare, tonificare e proteggere il viso.

2014-10-20 15.50.48
La peculiarità del metodo Intégrée  è l’utilizzo del Bioacid a sostituzione dell’acqua corrente, per rimuovere dalla pelle ogni residuo di sporco e cosmetico utilizzato, amplificando così gli effetti benefici dello skincare, soprattutto quello giornaliero se utilizzato quotidianamente,  grazie alla sua formulazione naturale che riequilibria il ph esterno del tessuto cutaneo.
bioacid (1)
Agrumaria è il peeling vegetale alle sferule di limone particolarmente indicato in caso di secchezza e scarsa ossigenazione cutanea e lo massaggio delicatamente per facilitare il distacco delle cellule morte. I granuli contengono scorza di limone macinata  ricca di acido citrico e bioflavonidi, un mix esfoliante, antiossidante e rigenerante che dona morbidezza e luminosità, lasciando un gradevole profumo.
2014-10-20 15.56.49
Proseguo il protocollo applicando un gel catalizzante che consente  una miglior penetrazione delle sostanze contenute nella fiala Melange Choc e nella crema Hohowi entrambe ricche di verbena, trealosio,  bataina ( estratto dalla barbabietola), olio di jojoba, glicosaminoglicani (gel viscosi a base di proteine e zuccheri che catturano l’acqua) e peptidi biodermici (aminoacidi) per indurre la pelle a produrre acido jaluronico rieducandola all’auto-idratazione.
2014-10-20 15.44.34
Passo all’applicazione di Nydro Mask emolliente, lenitiva e idratante, che  lascio in posa 15 min, per consentire all’impacco di cedere al tessuto cutaneo zuccheri, vitamine, bioflavonoidi e minerali e permettere la penetrazione delle sostanze applicate in precedenza.
Durante queste fasi Cristina avverte un leggero pizzicore, ma piacevole, tipico di una pelle fortemente disidratata e prova dell’azione benefica delle sostanze che sto applicando su suo viso.
2014-10-20 15.54.56
Rimuovo la maschera e picchietto il Bioacid ad azione protettiva, applico il siero Nydroself, dalla texture fluida, dell’elevata stendibilità e dalla rapida penetrazione. Questo siero è un prodotto dalle molteplici funzioni, a base di cellule staminali della mela, che utilizzato prima della crema ne esalta l’azione idratante, utilizzato dopo la crema , nutre e protegge la pelle.
Concludo il trattamento applicando la crema Hy Derm dall’effetto long lasting, che con il suo pool di osmoliti aiuta a proteggere il contenuto di acqua nei tessuti, nonostante i continui stress a cui è sottoposta la pelle.
strategy2
Cristina ha goduto per diversi giorni dei miglioramenti della  sua pelle, ritrovando luminosità, morbidezza e un viso rimpolpato.

Sembrava che la mia pelle stesse attingendo acqua alla fonte
 

2014-10-20 15.58.57
Con un ciclo di 4 trattamenti ( uno a settimana) è possibile ripristinare , in una pelle giovane, il riequilibrio fisiologico idrico.
Una pelle matura richiede un programma più articolato ( 6 / 8 trattamenti) e un corretto utilizzo di prodotti a casa.

Ho anche testato la cura domiciliare  e nonostante la mia pelle sia abbastanza idratata,  immediatamente dopo aver steso siero e crema provo una sensazione di comfort e  il mio viso appare disteso e meno stressato!

Beauty routine settimanale: pelle pulita!

Oggi è la giornata perfetta per scrivere della beauty routine settimanale: appuntamento periodico di pulizia profonda, per stimolare e rigenerare la vostra pelle. Prima di tutto ricordiamo l’importanza dello skincare quotidiano, gesto da non dimenticare mai per mantenere la cute sempre forte e bella! Durante l’arco di un mese possiamo però aiutare il tessuto a rinnovarsi con qualche trattamento specifico da fare saltuariamente per non intaccarne la fisiologicità.

skincare_homepage_pic

Ecco che entrano in scena cosmetici come gli esfolianti che aiutano il rinnovamento cellulare con un’azione più o meno superficiale in base al tipo utilizzato tra gommage, scrub e peeling chimici di posa. I prodotti detox , dalla texture più o meno cremosa, hanno l’importante funzione di ossigenare il tessuto liberandolo dalle tossine ( prima causa dell’invecchiamento cutaneo) e di donare un aspetto più luminoso e disteso. Un detossinante davvero efficace vi permette anche di saltare la fase esfoliante che avviene già con l’ applicazione del prodotto  poiché andrà massaggiato o lasciato in posa per poi essere rimosso. E di evitare quei noiosi impacchi purificanti e astringenti, nel caso ce ne fosse bisogno, per concedervi un trattamento idratante o ad azione riparatrice o antietà, in genere più cremosi e piacevoli.  Maschere  viso di ogni tipo come quelle argillose o nutrienti, ad effetto lifting e rassodanti, purificanti o al collagene solo per citarne qualcuna.  Prima di stendere la maschere prescelta potreste posizionare dei patch per occhi e bocca, sono un concentrato di sostanze benefiche, mimetizzano i segni della stanchezza e le borse. E ancora sieri 14 giorni e quanto più di meglio la cosmetica moderna possa offrirci.

beauty-che-tipo-di-pelle-hai-scegli-il-giusto-L-KgO6gY

Da esperta esperta della pelle sana il mio consiglio è quello di cadenzare l’utilizzo di questi prodotti, ritagliandovi un momento di meritate coccole, viso e corpo ( la pelle funziona alla stessa maniera ovunque anche se presenta delle differenze).
Ordine, disciplina e i giusti prodotti vi daranno benefici immediati in tempi ridotti e i risultati non mancheranno!

Seguite questi passaggi in sequenza e poi mi direte

1 detergere il viso con latte detergente quotidiano come tutti i giorni;
2 detossinare  una volta a settimana;
3 esfoliare delicatamente due volte al mese (a mio avviso anche una potrebbe bastare)
4 picchiettare il tonico adatto alle vostre esigenze come tutti i giorni;
5 applicare una maschera specifica una volta a settimana (quelle
astringenti/purificanti anche solo due volte al mese);
6 utilizzare una lozione ri-acidificante (tutti i giorni prima della crema abitudinale)
7 spruzzare dell’acqua termale (tutti i giorni invece ricordate di usare acque spray a base di sostanze simile al liquido che compone la pelle);
8 applicare il vostro trattamento di bellezza quotidiano diurno o serale che di solito è
composto da siero e crema, contorno occhi o anche solo crema se avete meno di 25 anni.

Ora mostratevi in tutto il vostro splendore e lasciate la vostra pelle libera dal trucco!

cc-crema-viso

The Pillow Book

A ” I Racconti del Cuscino”, un vecchio film che porto nell’anima, dedico il primo post di questa rubrica, dedicata a tutto ciò che per me è bellezza. Da vedere, sentire, toccare. Un po’come la pelle .. Pelle che in questa opera è espressione del verbo, tela di un erotismo perverso e sacro allo stesso tempo, oggetto di vendetta e reliquia da venerare.

tpb 02

Una fotografia impeccabile e una regia esteticamente perfetta narrano la storia di Nagiko che, ancora bambina, viene iniziata alla magia della vita con parole di inchiostro rosso che il padre scrittore le dipinge delicatamente sul viso. Diventata donna comincia così la ricerca del piacere nell’ossessione per la calligrafia, trovando in Jerome la sua pergamena perfetta

pillowbook_1081

 

tumblr_m2yp993Lda1qmr9rao1_1280

Corpi nudi ricoperti di parole, descrizioni di emozioni, immagini criptiche e vivaci intrise di sentimenti. C’è qualcosa di divino nella pelle e con la sequenza del Padre Nostro inciso su di essa, il regista Peter Greenaway le rende il giusto omaggio.